Cirò Superiore A Vita 2014

Un Cirò tutto eleganza e concentrazione che riesce a portare in luce una regione della quale si sente poco parlare e in particolar modo nell'ambito del vino. Francesco De Franco è un ottimo interprete del vitigno gaglioppo e della viticoltura in ambienti ostili. Francesco e Laura uniti dalla passione per la natura e per l'arte. 

Il Cirò Classico Superiore nasce dai vigneti collinari della zona classica del Cirò. Le uve Gaglioppo raccolte a fine Settembre macerano per 5 giorni sulle bucce. La fermetazione avviene grazie all'azione dei lieviti indigeni; segue poi un affinamento in acciaio per 18 mesi. 

I 3 Sensi: L'annata 2014 ha dato vita ad un Cirò più morbido, con frutto sapidità e struttura che trovano un giusto equilibrio. Un vino caratteriale, che dipinge molto bene il territorio.
Servire a:: 14°-16°C
Tipo di bicchiere:
Agricoltura:
coltivazione organica

17,00 €
  • Cantina: 'A Vita
  • Annata: 2014
  • Denominazione: Cirò Classico Superiore
  • Uvaggio: Gaglioppo
  • Gradazione: 14.0%
  • Paese: Italia
  • Regione: Calabria
  • Formato: Bottiglia 0,75 lt
  • Tipologia: Vino Rosso
  • Abbinag(i)usto:
    Formaggi di media stagionatura
    Legumi
    Selvaggina
  • Bottiglie prodotte:
  • Disponibile
  • Codice prodotto: AVIVICAVXX
'A Vita

Siamo in Calabria, sulle colline di Cirò che si affacciano sulle rive dello Jonio, tra mare e montagne della Sila. Un paesaggio inedito. Francesco e Laura, un calabrese e una friulana, un enologo e un’operatrice culturale, hanno trovato un filo comunicatore che collega arte e natura, le loro passioni.


“Per noi essere vignaioli significa agire con responsabilità sul territorio, favorire la biodiversità, rispettare i tempi lenti propri dell'agricoltura.”

Questa giovanissima realtà si trova su terre argillose e calcaree, dove le escursioni termiche rendono questa una zona d’eccellenza per il vino e la storia lo racconta da 2500 anni.

8 ettari, 4 vigne gestite con agricoltura biologica. Nessuna sostanza di sintesi, solo rame, zolfo e agenti naturali utilizzati a dosi minime. Nessuna concimazione solo sovesci e ridotte lavorazioni del terreno per preservare la fertilità e favorire la biodiversità del suolo. Il vitigno principale è il Gaglioppo con altri vitigni autoctoni, i migliori interpreti di questo terroir.

© 2015 - eCommerce by Marketing Informatico