Bandol Blanc Tempier 2019

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Bianco
Uvaggio Clairette - Ugni Blanc - Bourbulenc - Marianne
Denominazione Bandol
Annata 2019
Gradazione 13.5%
Cantina Domaine Tempier
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura biodinamica, lieviti indigeni
Paese Francia
Regione Provenza
Abbinag(i)usto Alici del Mar Cantabrico, Arrosti di carne, Burro salato, Carni bianche, Carni rosse, Caviale, Crostacei, da solo come medicina, Formaggi, Formaggi di media stagionatura, Formaggi erborinati, Formaggi freschi, Fritture, Grigliate di Carne, Per aperitivo, Pesce, Pesce alla griglia

Bandol Blanc Tempier è un bianco prodotto da vigne di 20 anni prodotto in quantità limitatissima (1 ettaro).

Il terreno a 300 metri di altezza con esposizione a sud, sud-est è composto da marna sabbiosa dell'epoca Santoniana.

Proprio questa parte meno calda dei vigneti permette al Domaine di esprimere grande freschezza nei bianchi e nei rosati.

La lavorazione del terreno tradizionale, sia manuale che meccanica, senza uso di erbicidi. Trattamenti ragionati alle vigne senza utilizzo di sostanze di sintesi. Le vigne vengono lavorate in modo da ottenere una produzione massima di 30- 35 hl/ha, sfruttando al meglio la loro potenzialità.

La vendemmia manuale in cassette singole da 30 kg; selezione grappoli in vigna e in cantina. Pigiadiraspatura delle uve; macerazione pellicolare a freddo; successiva pressatura soffice; permanenza in botti di rovere, dove il vino termina la fermentazione malolattica, per 8 – 10 mesi.

Uvaggio: Clairette (60%) Ugni blanc (18%) Bourbulenc (19%) Marsanne (3%)

I 3 Sensi
Colore giallo paglierino con riflessi dorati; note olfattive delicate con richiami di fiori e frutti.
Codice prodotto
TEMVFBBXX
37,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 10°-12°C

No Related Posts

Domaine Tempier

Domaine Tempier

Il Domaine Tempier si estende su circa trenta ettari nel cuore della denominazione Bandol, a Le Plan du Castellet in Provenza.

Fai il vino come il paesaggio. Questa era l’ambizione di Lucien Peyraud quando ha creato il domaine. Questo rispetto per il territorio è ancora oggi il nostro filo conduttore, con un’unica ambizione: lasciarlo esprimere tutto ciò che deve darci. “

Daniel Ravier, direttore di Domaine Tempier

Circa i due terzi delle uve vengono vinificate in rosso, in bianco un esiguo tre percento mentre il rimanente è dedicato al rosato; l’azienda produce mediamente 120mila bottiglie all’anno.

Il regno del Mourvèdre è completato da Cinsault, Grenache, un po’ di Syrah e alcuni vecchi ceppi di Carignan. Tra le uve bianche si trovano Clairette, Bourboulenc e Ugni Blanc. I vigneti sono sparpagliati su tre Comuni: Le Castellet, Le Beausser, La Cadière d’Azur.

Questa frammentazione della proprietà porta alla composizione di assemblaggi articolati sui vini di base – la cuvée Classique e la cuvée Spéciale – e alla vinificazione separata di tre cru: La Migoua, La Tourtine e Cabassau. La Migoua occupa un versante scosceso al Beausser, dove il Mourvèdre (60% circa) e una buona dose di Cinsault allignano intorno ai 270 metri di altitudine.

Al lieu-dit Tourtine, il Mourvèdre domina una splendida posizione ventosa sulla sommità del massiccio del Castellet, godi di un suolo argilloso calcareo dalla composizione omogenea. Il cru Cabassaou si trova qualche decina di metri più in basso in una posizione riparata ed è quasi esclusivamente dedicato al vitigno egemone della denominazione.

Tutti i vini del domaine fermentano in acciaio e vengono in seguito affinati nei tradizionali fusti di rovere da 10 a 50 ettolitri.

Il Domaine produce una linea di rossi pluripremiata, un Bandol Blanc realizzato con una quantità limitatissima (1 ettaro) e un Rosé tra i migliori al mondo.

Abbiamo trovato altri prodotti che ti potrebbero interessare!