Beaujolais Village Vignes Centenaires Michal Clotaire 2016

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Gamay
Denominazione Beaujolais Village
Annata 2016
Gradazione 12.5%
Cantina Michal Clotaire
Formato Bottiglia 0,75 lt
Paese Francia
Regione Beaujolais
Abbinag(i)usto Arrosti di carne, Formaggi erborinati, Grigliate di Carne, Legumi

Il Beaujolais Vignes Centenaires è un capolavoro di struttura, dinamicità e precisione. La profondità del vino deriva essenzialmente dall'età delle viti, che permettono di dar vita ad un prodotto di sostanza, che racconta quanto il Gamay possa avere potenziale di invecchiamento.

I 3 Sensi
Ha dell'incredibile cosa può venir fuori da una semi macerazione carbonica di due settimane: all'inizio è frutta gialla quindi pesca e albicocca, poi sono i frutti di bosco come il lampone che invadono il bicchere. Arrivano le note di spezie che invogliano al sorso ....e qui un tocco di magia, tutto diventa di nuovo beaujolais e il palato ringrazia per una setosità unica, un sorso di energia e di frutto, talmente pulito e succoso senza stancare mai.
SKU
CLOVFVCXX
30,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 12°-14°C

No Related Posts

Michal Clotaire

Michal Clotaire

Dopo un’esperienza lavorativa come Sommelier a Londra, Michal Clotaire abbandona la grande città e la ristorazione per tornare in Francia, cambiando totalmente vita e dedicandosi alla terra, alla vigna. Dal 2008 al 2012 Clotaire produce St. Joseph da uve Syrah vinificando presso la cantina di Thierry Allemand - presso il quale lavora quasi come un discepolo- ma non è ancora pienamente soddisfatto: sceglie quindi di affrontare una nuova avventura, questa volta ai confini più a sud della Borgogna, nel magico mondo del Gamay.
Nel 2013 compra una proprietà a sud di Brouilly, precisamente a St. Etienne-La-Varenne, in un posto baciato da Dio che lui chiama “il mio diamante grezzo”: è impressionante l’energia che questo fazzoletto di terra di 3,5 ettari può trasmettere.
Esposizione a sud, vigne vecchie da quarant’anni fino a più di un secolo, sono le basi di partenza che hanno dato vita a questa nuova avventura: un’avventura che parla di rispetto, di fermentazioni a grappolo intero, di solforose bassissime ed interazione tra legno (vecchio) ed acciaio, di grande lavoro in vigna e rispetto in cantina. Come dice Clotaire, “il vino buono lo fa il lavoro in vigna”.

Prodotti della Cantina