Beaujolais Village Vignes Centenaires Michal Clotaire 2017

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Gamay
Denominazione Beaujolais Village
Annata 2017
Gradazione 12.5%
Cantina Michal Clotaire
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura lieviti indigeni, senza solfiti aggiunti, sostenibile
Paese Francia
Regione Beaujolais
Abbinag(i)usto Arrosti di carne, Formaggi erborinati, Grigliate di Carne, Legumi

Il Beaujolais Vignes Centenaires è un capolavoro di struttura, dinamicità e precisione. La profondità del vino deriva essenzialmente dall'età delle viti, che permettono di dar vita ad un prodotto di sostanza, che racconta quanto il Gamay possa avere potenziale di invecchiamento.

I 3 Sensi
Ha dell'incredibile cosa può venir fuori da una semi macerazione carbonica di due settimane: all'inizio è frutta gialla quindi pesca e albicocca, poi sono i frutti di bosco come il lampone che invadono il bicchere. Arrivano le note di spezie che invogliano al sorso ....e qui un tocco di magia, tutto diventa di nuovo beaujolais e il palato ringrazia per una setosità unica, un sorso di energia e di frutto, talmente pulito e succoso senza stancare mai.
SKU
CLOVFVCXX
Prezzo speciale 30,00 € Prezzo normale 34,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 12°-14°C

No Related Posts

Michal Clotaire

Michal Clotaire

Dopo un’esperienza lavorativa come Sommelier a Londra, Michal Clotaire abbandona la grande città e la ristorazione per tornare in Francia, cambiando totalmente vita e dedicandosi alla terra, alla vigna. Dal 2008 al 2012 Clotaire produce St. Joseph da uve Syrah vinificando presso la cantina di Thierry Allemand - presso il quale lavora quasi come un discepolo- ma non è ancora pienamente soddisfatto: sceglie quindi di affrontare una nuova avventura, questa volta ai confini più a sud della Borgogna, nel magico mondo del Gamay.
Nel 2013 compra una proprietà a sud di Brouilly, precisamente a St. Etienne-La-Varenne, in un posto baciato da Dio che lui chiama “il mio diamante grezzo”: è impressionante l’energia che questo fazzoletto di terra di 3,5 ettari può trasmettere.
Esposizione a sud, vigne vecchie da quarant’anni fino a più di un secolo, sono le basi di partenza che hanno dato vita a questa nuova avventura: un’avventura che parla di rispetto, di fermentazioni a grappolo intero, di solforose bassissime ed interazione tra legno (vecchio) ed acciaio, di grande lavoro in vigna e rispetto in cantina. Come dice Clotaire, “il vino buono lo fa il lavoro in vigna”.

Prodotti della Cantina