Alla scoperta dei whisky, dall'Europa all'Asia - GlobeTrotterSpirit Tour Parte 2°

Bulleit bourbon whisky

Riprendiamo il nostro tour e il filo del discorso lasciato al momento della scelta delle botti, se dall'invecchiamento in ex sherry o quercia americana.

Clicca qui se te lo sei perso

Siamo negli States, dove il Bourbon è il protagonista dei distillati invecchiati in botte di quercia, più precisamente nel Kentucky.

Gusto più morbido e tondo, il whisky degli states si differenzia sostanzoialmente per l'invecchiamento in botti nuove, rovere o quercia americana che sia, e per l'utilizzo di almeno il 50% di mais come cereale di base.


Tante differenze, componenti e variabili insieme, non a caso infatti i prodotti variano molto dalla zona di produzione e dalle materie prime. Tutte sfumature che si ritrovano poi nel gusto finale del prodotto e nei suoi aromi, per cui è davvero difficile tirare conclusioni di massima.

  • Alla scoperta delle distillerie

Il whisky scozzese in linea di massima ha un sapore più intenso e torbato di quello irlandese che, invece, è più delicato e conserva maggiori sentori di cereali, più morbido e delicato al palato, finezza data anche dalla tripla distillazione.
Anche i malti irlandesi sono più rotondi ed equilibrati di quelli scozzesi, ma, a differenza di questi ultimi, non conservano i caratteri distintivi dei territori d’origine che sono una peculiarità dei whisky scozzesi, più profondi, con personalità spiccata e inequivocabile, ma soprattutto ruvidi proprio come i territori da cui provengono.

1 LA SCOZIA

paesaggio scozzese

 

Chiudi gli occhi e lasciati guidare

Iscriviti subito per non perderti le novità più succose

Dopo aver confermato l'iscrizione, riceverai una mail il link per accedere all'area dei tesori nascosti e il codice sconto da utilizzare senza scadenza.

iscriviti

1. Conosci le bottiglie Limited Edition in Anteprima

Prodotti Correlati