Come scegliere un Barolo?

Non sai come districarti tra le molteplici variabili per scegliere un Barolo? Ecco! Se non lo sapevi già, in questo articolo scoprirai che il Barolo ha tantissime sfaccettature e interpretazioni diverse seppure prodotto e coltivato in una così piccola area e, pensa! qui parleremo solamente di uno degli 11 comuni di produzione!

Per aiutarti, partiamo dal presupposto che il vino è come un abito, a ognuno il suo, come è vero inoltre che a ogni momento il suo vino. Ebbene si! Anche ogni stato d'animo ha il suo vino: oggi mi sento felice e scelgo dallo scaffale un vino gioioso e vivace, oggi invece sono un po' riflessivo e mi sento più da vino caldo e profondo.

Dopo questo pour parler, torniamo al grande quesito...

 

Come scegliere un Barolo?

 

 

Non è sicuramente cosa facile, l'avrai capito. È risaputo infatti che a Barolo non ci sia rimasto nemmeno un fazzoletto di terra non vitata in aggiunta al fatto che ogni giorno nascono nuove realtà nel panorama vitivinicolo, in Barolo come altrove, per cui è sempre più complesso l’orientamento tra il vasto mare magnum di possibilità.

Tuttavia, in quest’area così circoscritta e se vogliamo ristretta, coesistono una moltitudine di micro biodiversità tali da rendere il Barolo un vino unico in ogni sua espressione e variabile che, se da un lato rende ancora più complessa la scelta, dall’altro è proprio questa la sua grande bellezza: saper leggere il territorio e ridarne indietro ogni sfumatura.

 

  • Intanto sfoglia tutti i Barolo -> QUI

 

 

Monforte D'Alba Barolo

 

I motivi di grande varietà sono sia legati alla natura (suolo, clima, esposizione, altimetrie, ecc) e alle attività dell’uomo in vigna (rese, potature, ecc) e in cantina con tutte le scelte di produzione che differenziano notevolmente una mano dall’altra.

Iniziamo a girare (in senso orario) tra i piccoli comuni che insieme formano l’area di produzione del Barolo: Novello, Barolo, Cherasco, La Morra, Verduno, Roddi, Grinzano Cavour, Diano d’Alba, Castiglione Falletto, Serralunga d’Alba, Monforte D’Alba da cui proprio da quest’ultimo partiremo in avanti scoperta.

 

Barolo Mappa comuni

 

Il comune di Monforte d'Alba

 

Monforte d’Alba è tra i comuni più estesi, dopo La Morra, anche se non tutto il comune gode della DOCG Barolo di Monforte d’Alba, ma il primato va alla sua molteplice varietà per esposizioni e quote altimetriche.

Dividendo in due macro aree il comune di Monforte d’Alba con un’asse immaginaria da nord a sud avremo una parte esposta a nord est che guarda Serralunga e Castiglione Falletto, caratterizzata da una serie di crinali a pettine.

 

Monforte d'Alba mappatura MGA

VERSANTE ORIENTALE

 

  • Di questa prima suddivisione, la parte più a nord confinante con Castiglione Falletto, compresa nelle MGA* di Perno e Castelletto, dona generalmente vini più freschi, raffinati.
  • Nella zona più a sud est, che comprende le MGA di Ginestra, Mosconi, Ravera e Le Coste (sempre in senso orario da nord a sud) le prime due aree danno in genere vini più grassi e fitti di trama tessile mentre tra Ravera e le Coste i vini hanno una sfumatura pulita, precisa, elegante, gessosa e sapida.

 

VERSANTE OCCIDENTALE

 

Monforte d'Alba Barolo come sceglierlo

 

    • Nell’altro lato dell’asse, orientato a ovest avremo partendo da nord in senso antiorario: Perno e Gramolere, quest’ultima al crinale opposto rispetto a Bussia, la MGA più estesa e compatta di Monforte D’Alba, che ospita vigne come Pianpolvere Soprano, Dardi, dai quali si ricavano vini più austeri e profondi 
    • mentre sul lato sud di Bussia sottana e Pugnaie avremo vini più verticali e dritti.
    • Sull’altro versante caratterizzato da un maggior dislivello, troviamo Bricco San Pietro e San Giovanni, con vini più gioiosi, con un bel frutto energico e dinamico.
    • In ultimo il versante sud ovest, prolungamento più pianeggiante della MGA Bricco San Pietro che comprende però le zone di Viglioni, Settevie, Monchiero dai vini eleganti e Manzoni più strutturati.

PER NON PERDERTI LE NOTIZIE PIÙ SUCCOSE ISCRIVITI ORA

 

 

  • Sfoglia tutti i Barolo -> QUI

 

Il Barolo di Monforte d'Alba

  • Sfoglia tutti i vini di Fratelli Fantino -> QUI
  • Vai alla cantina di Elio Sandri -> QUI

 

Barolo Monforte d'Alba

 

Una minuscola traccia tra le vigne più importanti del solo comune di Monforte d’Alba. Te l’avevamo detto (no?) che l’area di produzione del Barolo è un labirintico ed eclettico luogo mistico, dove ogni pendenza o sfumatura reca vini differenti, quindi ora a te la scelta migliore che assecondi il tuo palato, sensi e aspettative. Noi però ti consigliamo di stappare un Barolo Riserva Fratelli Fantino 2012, da uve provenienti dal comune di Monforte d’Alba e più precisamente dalle vigne di Bussia e Cascina Dardi e se hai in programma una gita nei pressi, ti suggeriamo anche una piacevolissima visita alla cantina di Elio Sandri, accoglienza top e vini altrettanto!

 

*Menzione Geografica Aggiuntiva creata dal giornalista Alessandro Masnaghetti autore del volume Barolo MGA Enciclopedia delle grandi vigne di Barolo

 

  • Sfoglia tutti i Barolo -> QUI
  • Sfoglia tutti i vini di Fratelli Fantino -> QUI
  • Vai alla cantina di Elio Sandri -> QUI

 

 



Prodotti Correlati