Bourgogne Pinot Noir Coche Dury 2011

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Pinot Noir
Denominazione Pinot Nero
Annata 2011
Bottiglie prodotte 1500
Cantina Coche Dury
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura lotta integrata
Paese Francia
Regione Borgogna
Abbinag(i)usto Crostacei, Formaggi erborinati, Pesce alla griglia, Spaghettone con Bottarga di muggine
I 3 Sensi
Il Pinot Noir Coche Dury mantiene quell'aristocratica sensazione di piccolo frutto rosso di sottobosco che tanto fa apprezzare i rossi di Borgogna. La bocca si sviluppa con lentezza e rigore, lasciando una pulizia per una facile beva continua.

Abbinamenti:

Consigliato su un patè di fegatini di pollo con aggiunta di grani di senape . Un'anguilla ai ferri è di sicuro una valida alternativa

Agricoltura lotta integrata
SKU
COCVFBPN11
108,00 €
Consegna in 10/12 gg lavorativi
Tipo di bicchiere
Servire a: 14°-16°C

No Related Posts

Coche Dury

Coche Dury Cantina

La tenuta di Coche-Dury fu fondata negli anni tra le due guerre e fu notevolmente ampliata dal 1964 in poi, quando Georges, il padre di Jean-François, iniziò ad aumentare le proprietà dei vigneti e a vendere più vino in bottiglia piuttosto che vendere alla rinfusa alle ditte mercantili. Jean-François Coche-Dury ha continuato questa politica dopo aver ereditato la tenuta nel 1972. Eppure, quando compra un appezzamento di vigneti, approfitta dell'occasione per cedere uno di quelli meno ben posizionati, con l'obiettivo di avere vigneti di altissima qualità per espandere la tenuta.
Al giorno d'oggi, Jean-François Coche-Dury gestisce la domaine con l'aiuto di suo figlio Raffaele.

A 10,5 ettari, Domaine Coche-Dury è relativamente piccolo; 9 ettari si trovano a Meursault, mentre i restanti lotti sono a Pommard, Monthélie, Auxey-Duresses, Puligny-Montrachet e Corton-Charlemagne. La produzione totale è di circa 60.000 bottiglie.

Il lavoro in vigna comprende le solite attività, ma viene svolto con grande cura e attenzione ai dettagli. La massima importanza è legata alla limitazione delle rese mediante potatura, che viene effettuata con grande meticolosità. In cantina la vinificazione è assolutamente tradizionale, e anche in questo caso viene prestata la stessa attenzione ai dettagli. Dopo una delicata spremitura e lasciato riposare, i vini vengono fatti fermentare in botte. Per i migliori vini, metà dei barili vengono rinnovati ogni anno. Le fecce vengono mescolate regolarmente durante l'affinamento in barrique dei venti mesi e i vini vengono travasati due volte prima di essere imbottigliati a mano, non filtrati.

I vini che ne derivano sono straordinariamente puri e freschi e hanno un grande potenziale di invecchiamento. Il Corton-Charlemagne è già leggendario ed è molto difficile acquistarne uno. Anche i Meursaults sono molto rari e assolutamente deliziosi. Oltre a questi grandi vini bianchi, Jean-François Coche-Dury produce alcuni rossi notevoli, meravigliosamente puri e aromatici, una straordinaria espressione del Pinot Nero della più grande finezza e razza.

Jean-François Coche-Dury produce alcuni dei più grandi vini bianchi provenienti dalla Borgogna, che hanno addirittura raggiunto lo stato di culto. Gli ingredienti alla radice di questo successo non sono per lo più segreti, ma si applicano anche a molti altri produttori di vini eccezionali: terra dei vigneti, lavoro costante in vigna e cantine e rigorosa limitazione della resa. Tuttavia nel caso di Jean-François Coche-Dury vengono portati a un livello di perfezione che sembra difficile da eguagliare.

Prodotti della Cantina