Champagne Bdb Substance Jacques Selosse

Maggiori Informazioni
Tipologia Champagne
Uvaggio Chardonnay
Denominazione Champagne
Bottiglie prodotte 3000
Gradazione 12.5%
Cantina Selosse
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura coltivazione organica
Paese Francia
Regione Champagne
Abbinag(i)usto Fritture, Pesce alla griglia

Champagne Substance di Anselme Selosse viene vinificato con lieviti indigeni e affinato in barrique nuove per 12 mesi. Dopodichè si procede al Batonnage. Nel mese di Giugno dell'anno seguente si procede all'assemblaggio con il metodo Solera, quindi all'imbottigliamento. L'invecchiamento in bottiglia dura almeno sei anni. Si consiglia di aprire la bottiglia almeno un'ora prima di consumarlo.

I 3 Sensi
Substance è lo champagne più potente della gamma Selosse. La sosta nelle botti marca il vino con sentori di miele di acacia, caramello, frutta secca. In bocca è molto largo, quasi cicciotto e marcia su sensazioni di polpose di frutta matura. Si predispone bene per accompagnare tutti i pasti.
Agricoltura coltivazione organica
Codice prodotto
SELCHSU
415,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 6° - 8°C

No Related Posts

Selosse

Jacques Selosse

L'azienda Jacques Selosse dal 1980 è passata al figlio Anselme, che la guida con l'aiuto della moglie Corinne. Anselme Selosse afferma che il suo compito non è quello di seguire le mode e standardizzare il gusto dello Champagne, ma quello di raccontare una storia, quella dei suoi vigneti, rispettando la vocazione naturale del terroir.
Gli ettari vitati sono 7 e tutti grand cru, la maggior parte dei quali di Chardonnay nei comuni di Avize, Cramant e Oger, e due vigne di Pinot Noir ad Ay ed Ambonnay. Le rese sono volutamente tenute basse, circa i 2/3 della resa media in Champagne, per esaltare le caratteristiche dell'uva, con una produzione annua di circa 45.000 bottiglie.
Ogni due anni Anselme inserisce in profondità nei terreni un composto organico per favorire la valorizzazione del terroir. Ogni primavera ed autunno il terreno viene invece lavorato per renderlo leggero e poroso, aumentando il passaggio dell'acqua. Le piante sono tenute basse, vicine al calore del suolo. In vigna inoltre non viene usata chimica, preferendo stimolare le difese naturali delle piante.
In cantina, dopo la spremitura tradizionale, il mosto passa in barrique per la fermentazione naturale, senza aggiunta di lieviti selezionati, e può durare anche fino a luglio dell'anno seguente. I batonnage sono manuali, con frequenza settimanale in inverno e mensile nel periodo estivo. L'acidità del vino è tutta naturale non essendo neutralizzata dai concimi, che non contengono potassi minerali. Nessun vino è mai sottoposto a filtrazione. Per il dosage Selosse utilizza solo fruttosio puro d'uva.
Tutte le scelte di produzione portano ad un maggior lavoro manuale in vigna ed in cantina, ma il risultato è un gusto puro e schietto che esalta le caratteristiche delle singole particelle di terreno dove l'uva cresce e matura.