Champagne Brut Anthracite Corbon

Maggiori Informazioni
Tipologia Champagne
Uvaggio Chardonnay - Pinot Noir - Pinot Meunier
Denominazione Champagne
Gradazione 12.0%
Cantina Corbon
Formato Bottiglia 0,75 lt
Paese Francia
Regione Champagne
Abbinag(i)usto Alici del Mar Cantabrico, Caviale, Crostacei, Per aperitivo, Pesce

Anthracite di Corbon è uno splendido Champagne Brut di Avize nato da un uvaggio di 50% Chardonnay, 25% Pinot Noir e 25% Pinot Meunier. Il dosaggio di 5 g/l conferisce quella piacevole morbidezza al palato che semplicifa la bevuta, impreziosita da una sosta sui lieviti di 60 mesi.

I 3 Sensi
Naso espressivo di fiori, con note burrose di miele e biscotti all'orzo su cui si affacciano eleganti sentori tostati. Composto in bocca, dalla bolla raffinata e concentrata, su cui ruota una mineralità gessosa ed una freschezza pulita. Sorso pieno, gustoso ed elegantemente asciutto nel finale.
SKU
CORCHAN
Prezzo speciale 43,50 € Prezzo normale 52,00 €
Tipo di bicchiere
Servire a: 6° - 8°C

No Related Posts

Corbon

cantina Corbon Champagne Avize

Il nome Corbon ormai è un vero e proprio cult per molti appassionati, sinonimo dell’espressività dello Chardonnay in uno dei suoi Grand Cru d’elezione ovvero Avize. Qui lo Chardonnay dà vini dalla delicata potenza, eleganti nel loro carattere floreale, ma soprattutto puri, quasi tratteggiati da una matita appuntita, che lascia un tocco minerale di “grafite”. Dal 2010 la maison è guidata da Agnès, ma è stato il papà Claude a crearla nel 1970, trasformando la storica attività di famiglia -viticoltori da quattro generazioni - in produttore récoltant-manipulant, mettendo così a frutto le proprie grandi uve bianche, che prima vendevano al négoce.

Il primo champagne Corbon blanc de blancs millesimato è arrivato sul mercato solo nel 1981 perché Claude era convinto che solo al termine di un ottimale periodo di maturazione potesse essere proposto al pubblico. Questa filosofia ha portato la Maison a millesimare con soddisfazione in annate considerate “impossibili” come la 1984 e la 1994. La grande padronanza dell’invecchiamento in cemento e bottiglia è uno dei segreti della Maison che non a caso oltre a splendidi millesimati presenta un vino unico come il Brut d’Autrefois, frutto di una “cuvée perpétuelle” da metodo Solera, un assemblaggio continuo che sfrutta la numerosità dei vini di riserva per dare profondità ad una cuvée composta da più annate che riposa in tini di cemento.

Agnès ha portato un’attenzione particolare ad una conduzione più “bio” delle vigne (pur senza certificazione) con un pizzico di spirito di sperimentazione che l’ha portata anche a creare cuvée di champagne con diverse vinificazioni e dosaggi variabili, specchio del terroir e frutto di processi artigianali pazienti. Gli ettari in produzione sono attualmente 6 di cui 2 grand cru ad Avize e 4 nella Valle della Marne a Vandières, Verneuil, Vincelles e Trélou sur Marne. Ad oggi la produzione è di circa 15 mila bottiglie.