Trebbiano Monteraponi 2016

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Bianco
Uvaggio Trebbiano
Denominazione Toscana I.G.T.
Annata 2016
Gradazione 13.5%
Cantina Monteraponi
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura biologica, lieviti indigeni
Paese Italia
Regione Toscana
Abbinag(i)usto Carni bianche, Crostacei, Formaggi di media stagionatura

Il Trebbiano di Monteraponi nasce dalle vigne del Campiello e di Baron'Ugo che hanno un'età media di oltre 40 anni e sono poste tra i 420 e i 570 m.s.l.m. Il Trebbiano viene diraspato solo per il 50%, a cui segue una macerazione in cemento sulle bucce per almeno 48 ore. L’avvio della fermentazione avviene naturalmente senza l’aggiunta di lieviti selezionati e senza nessun controllo della temperatura. Successivamente il mosto viene trasferito in barriques esauste dove completa la fermentazione alcolica. A fine Ottobre il vino viene trasferito insieme alle sue fecce, in barriques 50% esauste e 50% nuove provenienti dalla Borgogna. Vengono effettuati due batonage settimanali per dare corpo, struttura e profumi al vino. Segue una leggera  chiarifica effettuata con prodotti naturali bio certificati. Il vino, quindi, ritorna in cemento per una decantazione naturale. Il Trebbiano Viene imbottigliato senza filtrazione, durante la luna calante per caduta. La mano è sempre quella speciale di Maurizio Castelli.

SKU
MONVIBIXX
Prezzo speciale 53,20 € Prezzo normale 56,00 €
Tipo di bicchiere
Servire a: 8°-10°C

No Related Posts

Monteraponi

Monteraponi

Monteraponi è un antico borgo medievale, costruito intorno a tre torri a base quadrata risalenti al X secolo. Il complesso situato alle porte del comune di Radda, sul poggio omonimo ad un’altezza di 470 metri, domina la valle sottostante che degrada verso il fiume Arbia. Monteraponi nel 1974 grazie a Michele Braganti diventa una azienda di riferimento del Chianti Classico che oggi si estende per 12 ettari coltivati a vite, 8 ettari di oliveto ed i restanti sono boschi centenari di querce e castagni che circondano l’azienda, rendendola isolata e protetta e favorendo la coltivazione in regime biologico certificato da alcuni anni.

Dopo la vendemmia manuale, le uve vengono accuratamente lavate e portate in una diraspatrice proveniente dalla Borgogna e ideata per varietà molto delicate come Sangiovese e Pinot nero. A seguire pressatura soffice che garantisce l’integrità delle bucce e fermentazione in vasche di cemento senza l’utilizzo di lieviti selezionati. Macerazione sulle bucce per 30 giorni con rimontaggi quotidiani. A questo punto ogni vino segue la propria strada nella cantina di affinamento.

Prodotti della Cantina