Etna Rosso Verzella Benanti 2018

Tipo di bicchiere
Servire a: 10°-12°C
Codice prodotto
BENVIVEXX
16,50 €
Non disponibile
Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Nerello Mascalese
Denominazione Etna D.O.C.
Annata 2018
Gradazione 13.0%
Cantina Benanti
Formato Bottiglia 0,75 l
Paese Italia
Regione Sicilia
Abbinag(i)usto Primi Piatti di Carne, Risotti, Salumi Stagionati
contiene solfiti / contains Sulphites

La zona di produzione del Rosso si trova appunto nella contrada Verzella nel versante nord dell’Etna, comune di Castiglione di Sicilia (Ct) ad una altitudine di 700 m slm.
Il clima è quello di alta collina, con notevoli sbalzi di temperatura tra giorno e notte.
Il terrenoè prevalentemente sabbioso, vulcanico, ricco di minerali a reazione sub acida.
Il vitigno Nerello Mascalese (Negrello), allevato ad alberello è il vitigno autoctono principale. Ha grappolo grande, medio, compatto, acino di media grandezza, buccia di colore blu chiaro, molto pruinosa, di sapore dolce, molto tannico. Il Nerello  Cappuccio o Mantellato è sempre allevato ad alberello ed ha grappolo medio, corto,  compatto, acino medio, buccia di colore blu-nero, di sapore dolce, poco tannico.
L'età dei vigneti media è di 40 anni.
Le uve, vendemmiate dopo la metà di ottobre, vengono vinificate in rosso, tradizionalmente. Segue la fermentazione malolattica, e poi il vino viene travasato in piccole botti da 225 litri dove rimane per 8-10 mesi.
Affinamento in bottiglia per diversi mesi.

I 3 Sensi
Il Rosso Benanti si presenta di colore di un rosso rubino, al naso etereo, intenso, con sfumature di vaniglia e di frutta matura. In bocca predomina l'eleganza, armonico e di notevole persistenza al gusto.

Benanti

Cantina Benanti, vini di Sicilia

Da Giuseppe padre a Giuseppe nipote, l'antico podere alle pendici dell'Etna, a Viagrande (Catania) vanta una lunga tradizione di famiglia iniziata nel lontano '800. Nel 1988 Giuseppe Benanti prende in mano la gestione ma con lo sguardo al futuro e il cuore alla tradizione: punta tutto alla selezione approfondita dei terreni etnei altamente vocati alla vitivinicoltura e alla ricerca di particolari cloni di vitigni autoctoni e di nuove tecniche enologiche, con l'ausilio delle più moderne tecniche di vinificazione per riprodurre le antiche fragranze.

I vigneti Benanti sono dislocati sui versanti nord, est e sud del vulcano, e da essi derivano i cru di vini bianchi e rossi. Per la produzione dell'ETNA a D.O.C., la cantina Benanti ha seguito e assecondato la notevole variabilità pedoclimatica, e di riconseguenza tutte le biodiversità si ritrovano nella qualità delle uve date dai diversi versanti del massiccio etneo, e ciascuno frutto di una peculiare selezione.

Negli ultimi anni la zona vitata si è estesa a Noto (Pachino) a Siracusa, nella zona più tradizionale e antica dei vitigni siciliani da cui discende la produzione del Nero d'Avola e del Moscato di Noto, e ha inoltre selezionato ottimi vigneti panteschi per la produzione del rinomato Passito di Pantelleria.
    

La Sicilia Orientale, con climi e terreni che si estendono dal continentale - sull'Etna - fino al nord africano - a Pachino - rappresenta differenti tipologie di vini, dai vini bianchi ai rossi, a vini passiti e liquorosi. Le più antiche e differenti D.O.C., non a caso, sono proprio tipiche di questa zona.

Benanti, con attenzione al territorio ha da sempre l'obiettivo di esprimere attraverso la sua specificità e la biodiversità dei vigneti, la vera essenza siciliana e la sua ricchezza.

Prodotti della Cantina