Etna Rosso Riserva Tornatore 2016
Servire a: 14°-16°C
Tipo di bicchiere

Etna Rosso Riserva Tornatore 2016

TORVIERRXX
Non disponibile
57,00 €
Tasse incluse

La Riserva Etna Rosso Tornatore nasce dai vigneti aziendali più vecchi che in azienda definiscono reliquie. Piccole terrazze sorrette da antichi muri, ripristinati, ospitano qua e là vigne dallo straordinario vissuto, che vengono accudite con cura e rispetto. Le uve, pochi grappoli, due tre per pianta, vengono vinificate in tini di legno dove macerano per circa due settimane. Alla svinatura il vino ottenuto rimane a decantare, fino ad illimpidirsi, in vasca di cemento prima di essere travasato in botte di legno di rovere francese da 25 hl. Da questo momento in poi comincia un lungo percorso di affinamento.

Solamente dopo 3 anni di affinamento nella medesima botte, il vino viene travasato in vasca di cemento per altri sei mesi prima di essere imbottigliato. A questo punto per altri sei mesi viene atteso, valutandone la sua evoluzione. Questo prodotto rappresenta la perfetta sintesi del magnetismo dell’Etna dove per fare bene ci vuole tanta pazienza e tanto tempo.

I 3 Sensi

La Riserva Tornatore si presenta di colore rosso rubino intenso, tipiche note minerali al naso, con sentori evidenti di frutti rossi, soprattutto ciliegia marasca, cappero, alga e gelsi rossi. In bocca è croccante, fresco dalla sorprendente sapidità lunghezza e pienezza. Dotato di buona struttura denotando una sicura longevità.

Avvisami quando disponibile

Tornatore

Tornatore

L’inizio della coltivazione della vite, con la produzione del vino, da parte della Famiglia Tornatore risale al 1865 quando il bisnonno dell’attuale proprietario intraprende l’attività agricola. Nel 1910 Giuseppe, nonno dell’attuale proprietario, costruisce una casa con annesso palmento in contrada Piano Fiera con attigui 2ha di vigneto a cui si aggiungono altri 2ha sul versante Nord dell’Etna in contrada Piano Felci a quota 1.000 mt s.l.m..
La famiglia Tornator e ha avuto da sempre una conoscenza dettagliata dei territori del comune di Castiglione di Sicilia dal momento che il nonno Giuseppe e lo zio Giovanni furono nominati all’inizio degli anni ’30 indicatori catastali, accompagnando il topografo a rilevare particelle, per definire confini e nomi delle contrade.
A quel periodo risale anche la realizzazione di un oleificio annesso al palmento, che è stato attivo, nelle diverse evoluzioni tecnologiche, sino agli anni ’70. Una famiglia dunque con profonde radici nel territorio di origine che nelle successive generazioni non ha mai tralasciato l’attaccamento ed il rispetto delle tradizioni.

L’attività agricola dell’Azienda si basa sulla proprietà di 110ha di cui 60ha circa vitati.
Per estensione, i vigneti dell’Azienda Agricola Tornatore, costituiscono oggi la più grande vigna di Etna DOC dell’area di produzione. Sono svariate le contrade interessate dai vigneti dell’Azienda. Fra queste le prestigiose contrade Bragaseggi, Piano dei Daini, Zottorinotto, Pietrarizzo, Malpasso, Pietramarina, Torre Guarino, Carranco e Trimarchisa, tutte nel comune di Castiglione di Sicilia.
L’altitudine varia da 550 a 700 metri sul livello del mare e l’età varia da 3 a 40 anni per i rossi e da 3 a 10 anni per i bianchi. I vigneti dell’Azienda sono stati recentemente ristrutturati al fine di migliorare ulteriormente gli standard qualitativi e mantenere al massimo il legame con il territorio e le tradizioni vitivinicole (elevata densità di impianto, scelta varietale rigorosamente autoctonaParticolare attenzione però si è data, laddove possibile, alla lavorazione dei nostri vigneti.

L’Azienda ricade nel versante settentrionale del monte Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa.
I suoli sono di origine vulcanica e derivano dal disfacimento delle masse laviche, dalle ceneri e dai lapilli. In genere sono terreni formatisi sul posto (autoctoni) oppure trasportati da acque piovane, che in certe aree pianeggianti alle pendici del vulcano, hanno originato vaste estensioni sabbiose, di colore nerastro, profondi ed assai fertili. Il clima del versante settentrionale dell’Etna è caratterizzato da temperature miti, risente l’influenza dei rilievi montuosi a nord, (Monti Nebrodi). Risulta un ambiente tardivo conseguenza dell’esposizione e dell’altimetria che favorisce forti escursioni termiche.
L’abbinamento di terreno, clima e sapienza dei vignaioli, hanno fatto del versante settentrionale dell’Etna un territorio ideale per la produzioni di vini di altissima qualità particolari ed unici

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto