Soki Soki Tanca Nica 2023
  • Nuovo
Soki Soki Tanca Nica 2023
Servire a: 12°-14°C
Tipo di bicchiere

Soki Soki Tanca Nica 2023

TANVISSXX
disponibile
45,00 €
Tasse incluse

Soki Soki è il nome che viene attribuito ad una particolare terra dell'isola e che caratterizza anche alcuni appezzamenti di Francesco Ferreri. Protetto dalla Montagna Grande, questo vigneto poggia su un terreno sabbioso composto da pomice (roccia lavica) e lapilli (frammenti espulsi da un'eruzione vulcanica). Il suono del soki soki è onomatopeico con il suono dei passi lungo il marciapiede. Gli appezzamenti sono stati vinificati separatamente subendo diverse lunghezze di macerazione - da una notte a una settimana - in base alla maturazione e agli aromi delle bucce. I bassi rendimenti nel 2020 hanno portato concentrazione, intensità ed equilibrio. Affinato sulle fecce fini in botti di legno e acciaio inox, e imbottigliato con l'aggiunta del 15% di 'riserva perpetua' iniziato nel 2017.

I 3 Sensi
Soki Soki è un vino fragrante, quasi medicinale, con molte erbe mediterranee, un perfetto equilibrio di consistenza e tensione e un lungo finale di salivazione. Un vino di classe e di grande bevibilità.

Tanca Nica - Kaffefi S.r.l. -Pantelleria

Tanca Nica Pantelleria

Tanca Nica nasce grazie a Nicoletta Pecorelli, originaria della Sardegna, e Francesco Ferreri, nato e cresciuto a Pantelleria. Francesco ha avuto il tarlo del vino fin da piccolo, ispirato da suo nonno e affiancandolo mentre vinificava le sue uve. Francesco sapeva già di voler fare il vignaiolo a 14 anni, e lasciò Pantelleria per Conegliano (Veneto) per studiare presso il rinomato Convitto agrario ed enologico. Dopo anni di ricerca e lavoro in aziende vinicole e laboratori di enologia, ha ottenuto un lavoro presso la tenuta biodinamica Seresin in Nuova Zelanda. Ed è lì, dall'altra parte del mondo, che ha sentito il richiamo delle sue radici. La forza magnetica di Pantelleria lo ha riportato tra le vigne del nonno nel 2016. Francesco è tornato con una missione: far rivivere le vecchie usanze, salvaguardando tradizioni e savoir-faire svalutati e perduti.Nicoletta e Francesco attualmente si occupano di 3 ettari suddivisi in 10 appezzamenti su 6 contrade. Un ettaro è di proprietà della famiglia di Francesco, mentre gli altri due sono affittati da gente del posto. Le uve utilizzate sono Zibibbo e Pignatello.

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto