Fragile La Grange Aux belles 2022
Fragile La Grange Aux belles 2022
Servire a: 8°-10°C
Tipo di bicchiere

Fragile La Grange Aux belles 2022

GABVFFRXX
disponibile
21,00 €
Tasse incluse

Fragile è un puro chenin blanc proveniente dalle proprie terre a Soulaines-sur-Aubance, che ha un terreno di scisto e argilla. L'agricoltura dei tre amici produttorie è biologica con certificazione tramite Ecocert.
Le uve sono state raccolte a mano a piena maturità quando il colore ha già iniziato a virare verso il giallo dorato. I grappoli interi sono stati pigiati direttamente, poi il mosto è stato lasciato fermentare spontaneamente in botti usate. Il vino ha riposato poco meno di un anno sui lieviti prima di essere imbottigliato a settembre 2022 senza chiarifiche o filtrazioni, con una minima dose di solforosa aggiunta.

I 3 Sensi
Fragile è uno Chenin Blanc proveniente dall'area centrale di Anjou, su terreni di tuffeau e scisto. Il suo impatto olfattivo è tenace e il carattere se ne esce con un impatto deciso di frutti gialli ma anche di una ricchezza aromatica, associata a una lineare e sottile pietra focaia. Deciso anche al palato, vibrante di acidità e con una texture rafforzativa.

La Grange Aux Belles - L'Ecotière Soulaines-sur-Aubance

La Grange Aux Belles

Nel 2004 Marc Houtin crea il Grange Aux Belles e si trasferisce in Anjou. Ha rinunciato alla carriera nel petrolio e ha fatto “il grande salto”. Appassionato di vino e viticoltori, ha conseguito il diploma nazionale in enologia a Tolosa dopo diversi stage, in particolare presso lo Château d'Iquem. Ha quindi acquistato un vigneto di 12 ettari situato principalmente sulle colline di Aubance.

Marc ha incontrato Julien Bresteau nel 2004 mentre era apprendista al Domaine de Montgilet. Si crea un'energia speciale tra di loro. Julien studia vino da quando aveva 15 anni e trascorre il suo tempo viaggiando in diverse regioni vinicole. Viene di tanto in tanto per potare e vendemmiare assieme a Marc per aiutarlo. Diventano amici. Rapidamente prende forma il Domaine LA GRANGE AUX BELLES che acquisice il terzo associato Gerald Peau nel 2008.

Viene costruita una piccola cantina più vicina alle viti, vengono acquistati molti attrezzi. Tutta la manutenzione meccanica del vigneto viene svolta dai due amici che si precipitano a capofitto nella conversione al biologico. Questo passaggio è per loro l'unico modo per fare del buon vino. Lungo la strada, si creano legami con molti nuovi viticoltori biologici della Loira, molti scambi. Una visita al Clos Tue Bœuf cambierà la loro idea di vino!
Al Domaine Grange Aux Belles il sottosuolo è interamente scistoso, più o meno profondo a seconda degli appezzamenti, la parte superficiale è spesso argillosa in certi angoli. In generale, lo stress idrico è molto importante. Il clima è oceanico protetto dalla foresta di Beaulieu, un'enclave che generalmente subisce poche precipitazioni. .

Tutte le uve vengono raccolte a mano, scelte rigorosamente senza muffa grigia o nobile. Le uve vengono trasportate in cantina in cassette da 20 kg per non schiacciarle. Marc e Julien utilizzano lieviti indigeni delle proprie vigne, senza aggiungere zucchero. Tutti i bianchi vengono fermentati in botti selezionate con la massima attenzione principalmente di ADOUR e STOCKINGER

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto