Pouilly Vinzelles MesdemoiZelles Maison Valette 2017
Servire a: 10°-12°C
Tipo di bicchiere

Pouilly Vinzelles MesdemoiZelles Maison Valette 2017

VALVFPFXX
Non disponibile
80,00 €
Tasse incluse

Il Pouilly-Vinzelles di Maison Valette è declassato ed è quindi chiamato MesdemoiZelles. Una famigerata incoerenza visto che questo grande vino meriterebbe di essere l'orgoglio della denominazione. In questo terroir di Pouilly-Vinzelles, la Maison possiede un patrimonio di vecchi vigneti che danno origine a uve superbe in termini di equilibrio e maturità. Tutto il lavoro certosino di Philippe Valette si esprime in questa cuvée che si distingue per la sua espressione intensa e raffinata. Vino da conservare facilmente per 10-12 anni. Lunghissimo affinamento in botte. Un vino gourmet.

I 3 Sensi
Indipendentemente dall'alta qualità, accade che i vini non rientrino nel quadro di piccola scala dell'autorità locale di appellazione. Questo di solito è dovuto al fatto che i vini di Valette sono diversi anni più vecchi e più sviluppati quando vengono rilasciati rispetto ad altri vini considerati "tipici" di origine. In questi casi, imbottiglia semplicemente come 'Vin de France', con nomi che danno un'idea di ciò che è nascosto nella bottiglia. La solida reputazione che Valette si è costruita grazie al suo stile genuino e di carattere dice comunque tutto.

Avvisami quando disponibile

Maison Valette

Maison Valette

Da tre generazioni la famiglia Valette vive a Chaintré, un piccolo villaggio al confine tra Mâconnais e Beaujolais. Coltivano vino su quindici ettari distribuiti su cinque villaggi - solo chardonnay. Il nonno si trasferì qui dalla vicina Bresse dopo la seconda guerra mondiale, senza soldi in tasca, e iniziò la sua attività con vigneti in affitto (métayage). Il Domaine è stato creato nel 1977, quando Gérard Valette è stato uno dei primi della zona a lasciare la cooperativa locale e iniziare a imbottigliare il proprio vino. Dopo aver completato la sua formazione enologica, suo figlio Philippe è entrato nel 1990 e poi ha deciso di convertire i vigneti di famiglia all'agricoltura biologica, utilizzando metodi biodinamici dal 1992. I primi anni sono stati fatti molti tentativi ed errori, poiché la scuola non ha insegnato nulla su tali metodi. Alla fine Philippe ha capito come coltivare la terra e potare le sue viti per permettere alle singole parcelle di esprimersi nel vino.
E' un vigneron poco incline all’esposizione mediatica ma oggi è un vero emblema dei vini naturali. Per lui parlano i suoi vini, autentici e vivi come pochi e sempre in grado di sorprenderci, incuriosirci ed, infine, emozionarci anche grazie alla mutevolezza che talvolta li accompagna. Vini che ci portano a riscoprire le note aromatiche dello chardonnay raccolto a piena maturità, ma accompagnate sempre dalla giusta dose di acidità e da una freschezza e sapidità rare per il territorio del Maconnais e non solo. I lunghi affinamenti sono un'altra caratteristica di questo vignaiolo e il loro assaggio vi farà scoprire quasi un’altra dimensione dello chardonnay di Borgogna.

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto