Terra de Cuques Bianco Terroir al Limit 2022
Terra de Cuques Bianco Terroir al Limit 2022
Servire a: 10°-12°C
Tipo di bicchiere

Terra de Cuques Bianco Terroir al Limit 2022

TALVSTCBXX
disponibile
40,00 €
Tasse incluse

Terra de Cuques è un vino bianco il cui uvaggio si divide in Grenache Blanc (presente per il 60%) e Pedro Ximenez (presente per il restante 40%). I vitigni crescono su suoli di scisto ed argilla, ad un'altitudine compresa fra 400 e 600 metri nel territorio di La Morera del Montsant. Le viti hanno un'età compresa fra i 25 ed i 30 anni.

Dopo la vendemmia manuale, la fermentazione è condotta in presenza dei grappoli interi, ha una durata di circa 5 giorni ed i contenitori scelti sono di acciaio e cemento.

Il successivo affinamento di questo vino si prolunga per circa 6 mesi in contenitori di cemento.

I 3 Sensi
Il Terra de Cuques bianco racchiude in sè la complessità donata dalla combinazione, in vinificazione, di estrazione, ossidazione e macerazione. Una struttura quasi più da vino rosso che da bianco. Ricco, fine, con la freschezza delle note di agrumi, ribes bianco e fiori primaverili.

Terroir Al Limit Soc. Lda. - Torroja del Priorat

Cantina Terroi al Limit Spagna

"Torroja del Priorat è diventato il centro della mia vita. Sento che qui è possibile vivere secondo la tradizione mediterranea, con una sana convivenza tra corpo e spirito. Attraverso i miei vini, credo di poter portare questa filosofia nel mondo".

Dominik, dopo un periodo di permanenza a Genova, ha inizato a scoprire il carattere mediterraneo, quello stile di vita in cui la buona gastronomia accompagna le giornate italiane.

Dominik ha studiato economia e marketing tra Londra, Monaco e Madrid. Ma è grazie alla sua propensione alla gastronomia e allo stile mediterraneo che nel 1996 effettua il suo primo stage presso la mitica azienda Mas Martinet in Priorat, dove la famiglia Perez diede il via, insieme ad Alvaro Palacios, alla rinascita di questo meraviglioso territorio vitivinicolo. Dominik se ne innamora, torna più volte a Mas Martinet per poi lavorarci un periodo.

Nel 2001, insieme al suo amico enologo sudafricano Eben Sadie, producono il loro primo vino sotto la marca Terroir al Limit, e fu così che la storia iniziò. Terroir al Limit aveva come obiettivo quello di lavorare con vigneti storici della DO Priorat e raccontare la finezza che questa regione era capace di portare ai vini con l'idea, nel tempo, di un'interpretazione borgognona delle varie parcelle. Nacque così la storia di un successo che oggi porta Terroir Al Limit ad essere una delle espressioni più fini della regione e tra le aziende internazionalmente più quotate del Rinascimento del vino artigianale spagnolo.

Nel tempo Dominik ha voluto convertire la proprietà in biodinamica, tutto il lavoro è svolto a mano, fatta eccezione di Frida, l'asino che viene utilizzato per alcune lavorazioni del terreno.
Dal 2012 Dominik si incarica al 100% del progetto e nel 2015 lancia il progetto Terroir Historique raccogliendo uve dai contadini del priorato per espressioni storiche ed autentiche affinate solo in cemento.

Successivamente l'arrivo di Tatiana Peceric, nasce la linea dei vini nella DO Montsant Terroir Sense Fronteres, che un domani produrrà anche in altre DO, ed infine Tatiana dà alla luce la sua prima personale espressione della DO Montsant “Coreografìa – Pas de Deux”.

L'azienda oggi possiede in totale 25 ettari con una produzione che nelle buone annate arriva alle 60.000 bottiglie.

I valori dell'azienda si rinchiudono nell'essenza del mediterraneo: vinificazioni ed affinamenti brevi in cemento, vini per accompagnare i piatti della tradizione mediterranea. Nei vini di Terroir al Limit si ritrova una finezza espressiva su tutta la linea che raramente si ha modo di incontrare.

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto