Kikuya Commune Of Buttons 2017

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Pinot Noir
Denominazione Adelaide Hills
Annata 2017
Gradazione 11.0%
Cantina Commune of Buttons
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura coltivazione organica, lieviti indigeni, lotta integrata
Paese Australia
Regione Adelaide Hills
Abbinag(i)usto Carni bianche, Crostacei, Formaggi erborinati

Kikuya è un assemblagio di Pinot Nero proveniente dai due vigneti in Piccadilly Valley – il primo The Deanery che si trova sulla cima della valle, l'altro Little Creek sul lato nord. Le parcelle sono state fermentate separatamente nelle botti di legno da 20 Hl, di cui 50% a grappolo intero. Affinamento nelle barrique di rovere francese per 9 mesi. 

SKU
COBVNKIXX
35,00 €
Tipo di bicchiere
Servire a: 12°-14°C

No Related Posts

Commune of Buttons

Commune of Buttons

Quando Jasper Button aveva solo 10 anni, aiutò i suoi genitori a piantare dodici acri di vite nella fattoria di famiglia. Tutta la famiglia si è mobilitata per aiutare, anche se le pendenze di Adelaide Hills hanno reso il compito difficile. Per molti anni, i genitori di Jasper hanno lavorato nei vigneti, vendendo l'uva alle cantine locali. Principalmente Chardonnay e Pinot Noir. La domanda mondiale del vino australiano era molto forte nel mondo intero e l'uva era facile da vendere. Ma i gusti cambiano e la domanda di Chardonnay saturo in rovere australiano ha nel tempo attirato meno palati. La tenuta dei genitori di Jaspers ha iniziato a subire un calo di vendite, così Jasper ha deciso di tornare per cercare di aiutarli.

I genitori erano ora di fronte a una scelta: dovevano produrre quel vino loro stessi o potevano convertirsi in altre forme di agricoltura? Jasper sapeva che i vigneti producevano dell'uva incredibile, quindi nel 2012, lui e sua sorella hanno fondato "Commune of Buttons". I pendii molto ripidi e la macchia nelle colline attorno ad Adelaide permettono serate molto fresche e la capacità di trattenere l'umidità anche durante le estati calde. Jasper lavora il terreno in modo organico e non usa nessun prodotti chimico in cantina. Lui crede che un intervento minimo in cantina, permette all'uva di esprimersi da sola.

Prodotti della Cantina