Emmanuel Brochet

Emmanuel Brochet

La famiglia di Emmanuel Brochet possedeva già da diverse generazioni le vigne, ma lasciava fare il lavoro ad altri vignaioli. Emmanuel riprende il lavoro nel 1997 e diventa il primo vignaiolo in una famiglia di agricoltori. Fin dall'inizio Emmanuel fa l'audace scelta di convertire le sue vigne in agricoltura biologica, adoperandosi a lavorare le vigne e la terra di modo da ricreare un equilibrio perduto. Questa requisito a sviluppato in lui un acuto senzo di osservazione. Il vincolo che si impone sul cresce fino a essere molto vigili a qualsiasi cambiamento nelle sue vigne di anticipare il trattamento e trascorrere lunghe ore in campo per fornire tutte le cure necessarie.
Nelle sue parcelle le vigne giovani affiancano le vigne di 60 anni di età.
In cantina Emmanuel opera con un piccolo torchio in legno acquistato usato, con il quale riesce a pressare delicatamente le uve per 5 / 6 volte. Il mosto appena addizoinato di solforosa poi passa al parco tonneaux nella sala adiacnete, dove riesce ad esprimere tutta la sua abilità nella maturazione dei vini in legno. La prima vinificazione risale al 2002.

3 elementi

per pagina
Imposta la direzione crescente

3 elementi

per pagina
Imposta la direzione crescente