Mire La Mer Les Clos Perdus 2015

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Mourvèdre - Grenache - Cinsault - Carignan
Denominazione Corbieres
Annata 2015
Gradazione 14.0%
Cantina Les Clos Perdus
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura biologica
Paese Francia
Regione Languedoc & Roussillon
Abbinag(i)usto Carni rosse, Grigliate di Carne, Salumi

Frutto di una selezione rigorosa delle uve provenienti da 5 parcelle, Mire La Mer è un vino composto da mourvedre, granache e carignan. Le vigne si distendono tra Peyriac-de-Mer et Bages su suoli argillo calcarei. Anche in questo caso la fermentazione avviene parte in Barrique nuove e parte in Inox. Un'areazione importante è effettuata durante la fermentazione di questo vitigno particolarmente riduttivo. Le uve vengono pressate dopo circa 20 giorni di macerazione. Imbottigliamento senza filtrazioni e chiarificazioni.

I 3 Sensi
Un vino con una concentrazione di frutta viva, note di ribes nero, tartufo, cuoio, anice. Una struttura fitta, che non riesce a nascondere la finezza e la persistenza acida.
Agricoltura biologica
Codice prodotto
LCPMMXX
24,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 14°-16°C

No Related Posts

Les Clos Perdus

Les Clos Perdus

Fondata nel 2003, Les Clos Perdus è una piccola cantina situata nel villaggio di Peyriac de Mer, nel Corbières. Il nome "Les Clos Perdus" riflette la scoperta dei vecchi appezzamenti di vite isolati "persi" negli Haute Corbières e Vallée de l'Agly. Molti di questi piccoli vigneti erano stati ignorati a causa del loro basso potenziale di ritaglio e dell'incapacità di lavorare in macchina.

Oggi Paul Old e Ben Adams lavorano 16 ha suddivisi in 35 piccoli appezzamenti distribuiti in tre aree diverse; Corbières marittima, Haute Corbières e Vallée de l'Agly. Lo scopo è stato quello di selezionare varietà particolari su particolari tipi di terreno e poi guidare questi vigneti verso un equilibrio e una sanità delle uve con un basso intervento umano. La viticoltura biologica, i principi biodinamici e la struttura del calendario lunare sono intrinseci.

Frutta sana e vibrante viene raccolta e ordinata a mano. Le fermentazioni di lievito selvatico, estrazioni accurate e estensione delle colture con minima interferenza, permettono la produzione di vini unici che esprimono il loro luogo di origine.