Pigato Terre Bianche 2018

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Bianco
Uvaggio Pigato
Denominazione Pigato Riviera Ligure di Ponente D.O.C.
Annata 2018
Gradazione 13.0%
Cantina Terre Bianche
Formato Bottiglia 0,75 lt
Agricoltura lotta integrata
Paese Italia
Regione Liguria
Abbinag(i)usto Carni bianche, Crostacei, Grigliate di Carne, Per aperitivo, Pesce, Salumi

Il pigato deve il nome alle macchioline color ruggine che si notano in fase di maturazione avanzata, dal dialetto genovese 'pigau'. E' un adattamento del vermentino alle coste della liguria. Le uve leggermente sovramature subiscono una pressatura soffice e vengono vinificate a temperatura controllata su lieviti selezionati. Le uve vengono dai vigneti di Terre Bianche, Scartozzoni e Arcagna. Potatura a Guyot per vigne di età media 10 anni, a 400m di altitudine con esposizione est. Argilla bianca, argilla rossa ed arenaria sono i suoli che donano al pigato le qualità caratteristiche della zona.
Da stappare con antipasti di pesce o carni bianche grigliate o prosciutti stagionati. Ottimo con pesci e crostacei, ideale con tagliatelle al pesto.

I 3 Sensi
Da giovane si presenta di un bel giallo paglierino intenso con riflessi dorati. Al naso è intenso, ampio e persistente. I sentori di pesca gialla guidano il miele di acacia e le erbe aromatiche. Secco in bocca, ma di piacevole avvolgenza.
Agricoltura lotta integrata
SKU
TERVIPIXX
18,00 €
Non disponibile
Tipo di bicchiere
Servire a: 10°-12°C

No Related Posts

Terre Bianche

Terre Bianche Cantina

L'azienda Terre Bianche deve il suo nome al particolare terreno dove nasce, nel 1870, per la volontà di Tommaso Rondelli di impiantare i primi vigneti di Rossese di Dolcecqua, esclusivo vitigno del ponente ligure. A distanza di anni, tra il 1980 ed il 1998 i fratelli Claudio e Paolo Rondelli, con Franco Laconi, sono i protagonisti di un ampliamento aziendale importante, che ha consentito di aumentare la quantità ma anche la qualità dei vini, nonchè l'inizio dell'agriturismo. Ora Filippo ha sostituito il padre Claudio ed iniseme agli altri continua la conduzione dell'azienda Terre Bianche sul filone della qualità crescente, conseguendo sempre importanti riconoscimenti.

Le vigne sono il patrimonio più grande e si dividono in varie aree, ciascuna con il suo terreno ed il suo microclima. Questo permette ogni anno di ottenere vini coerenti con i vitigni tipici del luogo, il vermentino, il pigato ed il rossese di dolceacqua. I vigneti si dividono sui terreni di Terre Bianche (argille azzurre e marne blu, 360-380m, esposizione sud-est, pendenza 30%), Vigna Arcagna (Flysch di Ventimiglia, 380-450m, esposizione ad est, pendenza 30%), Scartozzoni (siltoso-sabbioso con lenti argilloso-marnose e conglomerati spesso affioranti, 360-450m, esposizione est, nord-est, pendenza 50%) ed infine la vigna Monte Curto (Flysch di Ventimiglia, 380-430m, esposizione sud, pendenza 60%).

La vinificazione è condotta nel rispetto della pianta e del vino, senza apportare modifiche artificiose al vino ma al contrario esaltandone le qualità naturali con pochi ma precisi interventi, per ottenere vini che sono di volta in volta espressione del terroir e dell'annata.

Recensioni dei clienti

Personalmente forse sono di parte, dato che il Pigato e' il mio bianco preferito da quando lo producevo per uso personale a Imperia. questo Pigato e' molto valido se accompagnato con piatti di pesce, consiglio di berlo a pasto e non in meditazione.
ottimo vino
Ok
Leggi tutte le recensioni