Red Organic Heinrich 2014

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Rosso
Uvaggio Blaufränkisch - Zweigelt - St. Laurent
Annata 2014
Gradazione 12.0%
Cantina Heinrich
Formato Bottiglia 0,75 lt
Paese Austria
Regione Burgenland
Abbinag(i)usto Fegato grasso d'oca, Formaggi stagionati, Fritture

Red Organic Heinrich proviene da entrambi i lati del Neusiedler See (Lago di Neusiedl). Sul lato ovest, le viti sono radicate nel calcare e nello scisto delle pendici del Leithaberg (Leitha Mountains) - sul lato est della ghiaia del lago nella ghiaia del Parndorfer Platte (Pianura di Parndorfer) e Heideboden ricco di humus. Raccolto a mano a metà settembre all'inizio di ottobre, fermentazione spontanea, macerazione di due settimane sulle bucce nel serbatoio di fermentazione in legno e acciaio, maturata per oltre un anno in botti di legno.

I 3 Sensi
Red Organic si presenta un seducente fruttato rosso su uno sfondo sottile di spezie a base di erbe è l'allegro invito al gusto, all'olfatto; senso. Piuttosto che un power pack, questo è molto più un incontro con un buon umore che si sente insieme a se stesso e al proprio ambiente. Tannino morbido, setoso e fitto, fornisce una colonna vertebrale ben strutturata e una tensione persistente al palato. Grazie alla fresca annata 2014, lo splendore dell'aroma carico di frutta che si apre è contemporaneamente rinfrescato dall'acidità vibrante e dal piacevole morso di un'arancia rossa appena colta. Semplicità sofisticata
Agricoltura biodinamica
SKU
HEIVAROXX
12,00 €
Tipo di bicchiere
Servire a: 14°-16°C

No Related Posts

Heinrich

Heinrich in vigna

I grandi vini esprimono un senso del luogo e sono in grado di farlo al meglio quando sono radicati in un ambiente biologicamente diverso in cui la vitalità del suolo è intatta e le viti vivono in simbiosi con il complesso ecosistema in cui vivono. Per dare alla natura e ai suoi molteplici aspetti una voce attraverso i vini, questa è la massima aspirazione di Heinrich. I modi e i mezzi per raggiungere questo obiettivo sono contrassegnati da molte azioni e decisioni fondamentali che definiscono il corso e riflettono le filosofie etiche e qualitative. La famiglia Heinrich ha deciso di convertirsi alla viticoltura biodinamica nel 2006, scelta basata sull'obiettivo di rendere i vigneti di proprietà della cantina successivamente più resistenti, più vitali e più eterogenei.

Allo stesso tempo, Heinrich permette ai suoi vini e a sé stessi la libertà di un sempre minore intervento. Indipendentemente dal fatto che tutti i vini sono fermentati spontaneamente e che spesso vengono lasciati sulle bucce per settimane, è soprattutto il tempo che plasma i vini di Heinrich. A tal fine, i vini rimangono inalterati sulle proprie fecce, per la maggior parte in botti di legno usate, e sviluppano il proprio spettro unico di aromi nel tempo. C'è la consapevolezza di questi processi naturali che vengono seguiti con attenzione da vicino, facendo crescere l'idea di produrre vini autentici e veramente genuini il più rigorosamente possibile.

Prodotti della Cantina