Sauternes 1er Cru Supérieur Chateau D'Yquem 2016 Lt 0,375

Maggiori Informazioni
Tipologia Vino Bianco Dolce
Uvaggio Semillon - Sauvignon
Denominazione Sauternes
Annata 2016
Gradazione 14.0%
Cantina Chateau D'Yquem
Formato Bottiglia 0,375 lt
Paese Francia
Regione Bordeaux
Abbinag(i)usto Carni rosse, Formaggi erborinati

L'annata 2016 è stata un'annata contrastata, con una pirmavera umida seguita da una calda e straordinaria estate. L'autunno è stato eccezionalmente freddo, tuttavia ha originato una lenta Botrytis Cinerea sui grappoli maturi. La vendemmia è stata lunga e con i ritmi giusti, con quattro passaggi in otto settimane. Questo millesimo 2016 è puramente stregato, estremamente elegante, deliziosamente etereo.

Lo Chateau d'Yquem è la massima espressione di Sauternes dal 1855, e la straordinaria continuità del vino contribuisce a renderlo il punto di riferimento per eccellenza nella categoria. Come nessun altro vino al mondo, prevede una selezione manuale che non ha pari, non solo dei grappoli ma addirittura dei singoli acini di Semillon e Sauvignon blanc butritizzati, tanto da renderlo il più faticoso e difficile da produrre al mondo.

I 3 Sensi
Questo 2016 è decisamente un giovane Yquem incredibilmente vinoso come una grande annata di Montrachet ma poi al palato si trasforma in Yquem con spezie, frutta secca, funghi e frutta dolce. L'acidità è tutta viva, donando una vibrazione dinamica che fa sobbalzare i sensi. Ha poco più di 140 grammi di zucchero residuo. Un Yquem molto vicino alla grandezza.
SKU
YQUVFPXX
Prezzo speciale 229,00 € Prezzo normale 270,00 €
Tipo di bicchiere
Servire a: 10°-12°C

No Related Posts

Chateau D'Yquem

Chateau D'Yquem

La storia di Château d'Yquem è come un romanzo, una saga epica piena di eventi e personalità colorate che dura da più di quattro secoli.
 Senza figli e ansioso di proteggere il futuro di Château d'Yquem, Bertrand de Lur-Saluces ha preso misure in previsione della sua scomparsa. Nel 1966, nominò uno dei figli di suo fratello Amédée, Alexandre de Lur-Saluces, per occuparsi della gestione della tenuta.

Il giovane conte non ha avuto un tempo facile all'inizio. Dovette affrontare una serie di annate negative, una profonda crisi nel commercio del vino di Bordeaux e un'impressionante tassa di successione che minacciava la sopravvivenza di d'Yquem. La tenuta è stata salvata grazie a una gestione rigorosa e all'eccellente annata del 1975, sulla scia di tre disastrosi. Diverse belle annate negli anni '80 hanno permesso di rimettere le cose in equilibrio e fare nuovi investimenti. La produzione aumentò lentamente in quindici anni, così come la qualità e l'esperienza tecnica. Alla fine del XX secolo, grazie all'impeto di Bernard Arnault, Château d'Yquem - un vero monumento, e tra i più grandi vini francesi - è stato acquistato da LVMH Moët Hennessy-Louis Vuitton. Questo ha segnato un nuovo capitolo nella storia del castello.

Da allora, ha continuato a promuovere l'autenticità della tenuta, la sua apertura alla modernità e l'esperienza del team di vinificazione.
 I grandi vini non nascono da nessuna parte, per caso. Un insieme unico di condizioni climatiche e geologiche si combinano per formare un raro equilibrio.

Questo è senza dubbio il caso di Yquem, che riassume tutto ciò che è meglio del singolare ambiente vitivinicolo di Sauternes. Il terriccio dello Château d'Yquem è caldo e secco, accumulando calore grazie a ciottoli piatti e ghiaia grossolana. Il sottosuolo argilloso contiene buone riserve idriche e numerose sorgono nella tenuta. I tubi di drenaggio sono stati installati qualche tempo fa per prevenire ristagni idrici (100 km di scarichi dal 19 ° secolo). Le grandi dimensioni di Yquem hanno permesso di piantare 113 ettari di viti su un campione molto rappresentativo del ricco arazzo dei tipi di suolo della regione del Sauternes. Questa straordinaria varietà di suoli è un fattore chiave per la qualità e la complessità di Château d'Yquem.

Prodotti della Cantina