Passatella Rosso Steiger-Kalena 2021
Passatella Rosso Steiger-Kalena 2021
Servire a: 10°-12°C
Tipo di bicchiere

Passatella Rosso Steiger-Kalena 2021

STEVIPROXX
Non disponibile
20,00 €
Tasse incluse

Il nome “Passatella” deriva dal tipico gioco di carte che ancora si pratica a Casacalenda e che spesso è accompagnato proprio da questo vino. E il vino più giovane e contiene principalmente Tintilia, oltre che Montepulciano ed Aglianico.

La vendemmia è effettuata a mano e l’uva viene raccolta in cassetta. L’uva viene immediatamente indirizzata in cantina dove viene diraspata totalmente e quindi pigiata. Il mosto va poi a fermentare con le vinacce in tini di legno esausti.

Finita la fermentazione alcolica si procede alla torchiatura delle vinacce ed il vino ritorna nei tini di legno dove maturerà per circa dodici mesi prima dell’imbottigliamento.

I 3 Sensi
Il Passatella Rosso è un vino schietto e scattante, adatta perfettamente per una merenda tra amici o meglio in un tavolo di osteria ad accompagnare le pietanze ricche e succulente. Grazie ad una vibrante acidità e un grado alcolico calibrato il frutto esce vivo e fresco e il sorso è un piacere.

Avvisami quando disponibile

Steiger Kalena Az. Agr. - Casacalenda

Steiger-Kalena

Steiger-Kalena nasce nel 2014, quando Giulio Steiger e sua moglie Margarita decidono di lasciare Parigi e tornare nelle terre in cui Giulio è nato, per lavorare nella natura e creare una nuova famiglia. Il Molise è una terra ancora intatta e scelgono un luogo unico, a poca distanza dal lago di Guardialfiera, allora in parte coltivato a grano ed in parte ancora selvaggio. Nel 2015 inizia l'impianto delle vigne e la costruzione della cantina, scavata nella collina per il minimo impatto sull'ambiente.

I vigneti coprono 12 ettari dei 30 totali e sono suddivisi in 24 piccoli appezzamenti tra Montepulciano, Aglianico e Tintilia. Coltivate a pergola per proteggere uva e suolo dal sole estivo, le piante vedono l'uso di solo rame e zolfo. Di tanto in tanto Giulio pratica il sovescio e l'unico concime è dato da un compost prodotto autonomamente con gli scarti di vinificazione, chip delle sarmenti di vite ed ulivi ed il letame degli asini e delle pecore che dimorano in azienda, sotto una vecchia torre di guardia.

La cantina è stata realizzata adiacente ai vigneti per garantire la massima freschezza del frutto. Le fermentazioni sono spontanee, in tini di legno ed in vasche di cemento senza controllo della temperatura. Il bellissimo torchio champenois che impreziosisce la cantina è usato per la pressatura delle vinacce separate dal vino. Ogni appezzamento è vinificato separatamente e rientra nei blend a seconda dell'etichetta e dello stile. Per gli affinamenti Giulio si affida a vasche di cemento, tini da 50hl e botti di rovere da 25 e 50 hl.

Ogni singolo aspetto dell'azienda è studiato e curato con quell'attenzione che solo l'amore per il proprio lavoro può alimentare. E' un vero piacere parlare con Giulio e Margarita della loro terra, dei loro vigneti e del vino che ne nasce!

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto