Champagne Rose' Ravage Delouvin Nowack
Champagne Rose' Ravage Delouvin Nowack
Servire a: 6° - 8°C
Tipo di bicchiere

Champagne Rose' Ravage Delouvin Nowack

NOWCHLB
disponibile
58,00 €
Tasse incluse

100% Pinot Meunier proveniente da vigne in Vandieres con suolo di marne argillose. La cuvée di base è quella del Sauvage: tre annate consecutivea cui è aggiunto un 9% di pinot meunier in rosso ricavato da singola parcella (Chaillets Loupette). Un migliaio di bottiglie l'anno. La cuvée non ha svolto la fermentazione malolattica per preservare freschezza e vivacità. La sosta sui lieviti è di 48 mesi, senza dosaggio alla sboccatura. 

I 3 Sensi
Champagne di carattere deciso, che abbandona l'idea del pinot meunier "docile e dolce" per virare verso sensazioni quasi ematiche e di erbe balsamiche. Uno champagne divisivo tra chi ne apprezzerà le connotazioni da vino rosso e chi lo troverà fin troppo fuori dagli schemi.

Delouvin Nowack

Delouvin Nowack

Geoffrey Delouvin, studi enologici in Alsazia e solida gavetta nelle cantine di mezzo mondo (Nuova Zelanda ed Australia incluse), da poco più di due anni ha assunto le redini dell’azienda di famiglia. Passo dopo passo è riuscito nel non facile intento di coniugare lo stile tradizionale dello Champagne di famiglia con la sua smania di rinnovamento; anche lui coinvolto in quel “fermento di idee” che, sotto traccia, anima la nuova generazione di Vignerons della zona. I numeri dell’azienda: sette gli ettari all’attivo, in larga parte (oltre l’80%) piantati a Pinot Meunier, tutti sul comune di Vandieres, ritenuto ufficiosamente il “Village Grand Cru” di questo vitigno. Non è infatti certo un caso se tutte le più famose Maisons di Champagne ogni anno cercano ed acquistano su Vandieres il Pinot Meunier per comporre le loro cuvée d’eccellenza.
Il motivo è semplice; solo in queste terre il vitigno assume risvolti sapidi e minerali in luogo della semplicità di frutto che si riscontra in larga parte dei comuni della Vallée de la Marne. Geoffrey produce circa 40.000 bottiglie all’anno, distribuite tra “linea classica” e “interpretazioni moderne”, figlie dell’estro e delle capacità di questo giovane “enfant prodige” dello Champagne. Protagonista, della gamma, com’è ovvio, il Pinot Meunier, spesso quale mono-cépage per letture del vitigno che spaziano dalla beva “sbarazzina” (ma non priva di profondità e finezza) a soluzioni “innovative” (vedi un Pinot Meunier non dosato con lunga sosta sui lieviti).Quale base comune un lavoro certosino in vigna ad innalzare a dismisura l’asticella qualitativa delle uve lavorate in proprio.

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto