La Santa de Ursula Envinate 2021
La Santa de Ursula Envinate 2021
Servire a: 12°-14°C
Tipo di bicchiere

La Santa de Ursula Envinate 2021

ENVVSSUXX
Non disponibile
42,00 €
Tasse incluse

La Santa de Ursula è un vino rosso le cui uve provengono da vigneti posti ad un'altitudine di 350 metri e 650 metri nella zona di La Corujera nella valle di Orotava caratterizzata da suoli vulcanici con un substrato roccioso di basalto nero.

La Santa de Ursula è il risultato di un blend di Negramoll (48%), Listan Negro (50%) e Listan Blanco (2%).

A seconda delle parcelle di provenienza, le fermentazioni sono condotte separatamente in parte con grappolo intero e in parte con diraspatura. Le fermentazioni sono condotte in mastelle aperte o in contenitori di cemento.
L'affinamento sulle fecce fini si prolunga per circa 8 mesi, senza subire travasi, e viene condotto in barrique vecchie.

I 3 Sensi

La Santa de Ursula è un vino serioso, verticale e teso. Caratterizzato da una parte più graffiante e decisa, leggermente tannica, donata dall'uva intera.

Avvisami quando disponibile

Envinate - Tenerife

Envinate

Envinate sono 4 teste e 8 mani, quelle di Laura Ramos, Roberto Santana, Alfonso Torrente e José Martinez. Ma sono anche 3 progetti distinti che nascono in altrettanti, incredibili e onirici, archeo-siti viticoli spagnoli dall’eccezionale fascino e suggestione: l’isola di Tenerife nelle Isole Canarie, la sottoregione Amandi della Ribeira Sacra in Galizia e l’areale di Almansa-Manchuela nell’estremo sud est della Castilla-Leon.
Ognuno di questi dà origine a vini per forza diversi, fortemente caratteriali e a dir poco singolari, dai marcati tratti distintivi che solo la Natura potrebbe così perfettamente dipingere. Le istantanee di queste vigne sono infatti quadri
da godersi in prolungata visione, sono immagini di vita immobile, manufatti di autori primitivi, scarni e densi allo stesso tempo come lo sono, a caduta, i vini che incarnano il luogo proiettandolo al di là di quello che rappresenta. Precisa composizione di pendenze vertiginose, vie ferrate, canyon, faraglioni, deserto, vulcani, rocce fessurate, terre sospese e antichissimi sistemi di allevamento che sembrano danzare strisciando e flirtando con la terra e il cielo scomparendo poi nel sottosuolo. I quattro amici si incontrarono all’Università di Alicante, diventati enologi – senza dubbio plasmati dalla bellezza delle terre che lavorano – sono ora uno straordinario ensemble che lavora in sinergia con le popolazioni contadine e le culture locali e che vi proponiamo in queste poche pagine.

Prodotti della cantina

Prodotti correlati

Prodotto aggiunto alla Lista dei Desideri
Prodotto aggiunto al confronto